03/08/2009
LETTERA AL SINDACO E ALLA CITTADINANZA DI LANGHIRANO



Pregiatissimo Sindaco,

 

l’incendio che il 14 luglio scorso ha interessato lo stabilimento della F.lli Galloni di via Roma a Langhirano, ha non solo procurato ingenti danni alla nostra storica Azienda, ma anche riflessi non trascurabili sulla vita quotidiana di tutti i concittadini.

 

Per questo motivo desidero, con la mia famiglia, aggiornare Lei e la Cittadinanza intera sulle attività che verranno poste in essere e su quanto stiamo già facendo per ridurre al minimo il disagio creato da un evento eccezionale che sta mettendo tutti noi a dura prova.

 

Ci tengo innanzitutto a riferirLe che il Perito nominato dalla Procura ha già espresso parere favorevole ad iniziare gli interventi necessari volti ad eliminare il materiale organico che causa i maggiori fastidi avvertiti dalla cittadinanza.

 

La demolizione della struttura interessata sarà condizionata ad un piano dettagliato e dotato di un preciso cronoprogramma che il Perito autorizzerà, passo dopo passo, previa consultazione con i nostri tecnici. Abbiamo già ricevuto in questo senso i progetti di quattro primarie Società specializzate in “disaster recovery” già pronte a partire una volta ricevute le necessarie autorizzazioni.

 

In attesa del nulla osta, che confidiamo venga concesso già la prossima settimana,  ci siamo attivati  per ridurre al minimo gli inconvenienti causati dalla presenza del materiale organico al momento inamovibile: a giorni alterni viene eseguita sul materiale residuo una attività disinfettante ed antibatterica finalizzata alla riduzione di insetti e batteri. Il tutto nell’ottica prioritaria di tutela della sicurezza.

 

Colgo l’occasione per ringraziare Lei e l’intera Comunità langhiranese per la solidarietà che fin da subito ci è stata dimostrata, per l’aiuto concreto di molti e per la pazienza che i cittadini stanno dimostrando nell’affrontare - con noi - questo delicato momento.

 

Sarà mia cura tenerla aggiornata sugli sviluppi futuri in un’ottica di piena collaborazione e disponibilità.

 

I più cordiali saluti

 

                                                                                                          Carlo Galloni